ARCHIVIO STORICO
 HOME

 STORIE

 SQUADRE

 CAMPIONATI

 GIOCATORI

 COPPA ITALIA

 MONDIALI

 BIG MATCH

 COMMUNITY

 LINKS

 CREDITS

 CONTATTI

 



 
   
Anno

Squadra

Serie PT RT
1934-35 Montepaschi Roma
1935-36 Roma
A
6 1
1936-37 Aquila
B
25 5
1937-38 Mater
C
6 1
1938-39 Mater
C
25 5
1953-54 Bologna
A
9
-
1952-53 Bologna
A
2
-
1953-54 Bologna
A
9
-
1952-53 Bologna
A
2
-
Dati anagrafici
Cognome Valentini Nome Giacomo
Nato a Roma Data 16/05/1911
Altezza ND Peso ND
Esordio 13/10/35, Lazio-Roma 0-1 Ruolo Ala
Nazionale
Pt
Rt
 Esordio
 -
 -
-

 

Anche lui, come altri ragazzi romani di belle speranze, ha la sua grande possibilità nel 1935-36, dopo che la fuga degli argentini ha aperto una serie di problemi all'attacco che il povero Barbesino, tecnico giallorosso, non sa come risolvere. La Roma lo ha prelevato nell'estate dal Montepaschi, una delle tante squadrette del panorama romano di allora, pensando con tutta evidenza di farlo maturare all'ombra dei fuoriclasse che vestono in quel lasso di tempo la maglia giallorossa. E' una tipica aletta tutta finte e scatti improvvisi, provvista di estro e brio, come del resto prevedono i canoni del calcio dell'epoca. Barbesino, che dopo la fuga di Guaita e Scopelli si ritrova con un enorme problema all'attacco, lo prova nelle prime partite e ne riceve una discreta risposta, condita dal goal che permette alla Roma di espugnare il campo del Bari. Il Littoriale dell'epoca si sbilancia e lo descrive come un giovane asso ormai sulla rampa di lancio, segno evidente che la stoffa ci sarebbe. Col passare dei mesi, però, Valentini non riesce a confermare le ottime impressioni sollevate al debutto, finisce ai margini della squadra e non ha più occasione di tornare in campo. Alla fine dell'anno, la dirigenza decide di mandarlo all'Aquila, insieme a Trombetta, ad infoltire ulteriormente la colonia romana che milita nella squadra abruzzese. Se l'intendimento è quello di farlo maturare in una realtà meno complessa, per poi farlo tornare a Roma, si realizza solo parzialmente. Valentini, infatti, gioca un campionato più che dignitoso, dopo di che, torna nella capitale, ma solo per vestire la maglia della Mater, con la quale termina la sua carriera nelle serie inferiori.

 
 Attenzione. Tutti i diritti sono riservati. Nessuna parte del sito può essere riprodotta neanche in maniera parziale, se non chiedendo espressa autorizzazione. Eventuali trasgressori saranno puniti a norma di legge.