ARCHIVIO STORICO
 HOME

 STORIE

 SQUADRE

 CAMPIONATI

 GIOCATORI

 COPPA ITALIA

 MONDIALI

 BIG MATCH

 COMMUNITY

 LINKS

 CREDITS

 CONTATTI

 



 
   
Anno

Squadra

Serie PT RT
1928-29 Lazio
DN
1
-
1929-30 Lazio
A
1
-
1930-31 Lecce
B
5
3
1931-32 Bari
A
31
-
1932-33 Bari
A
34
1
1933-34 Brescia
A
32
-
1934-35 Brescia
A
29
2
1935-36 Brescia
A
29
-
1936-37 Sampierdarenese
A
10
-
1937-38 Reggiana C 30 3
1938-39 Reggiana C 24 2
1939-40 Supertessile Rieti C 30 3
1940-41 Supertessile Rieti
C
24 2
Dati anagrafici
Cognome Valenti Nome Giuseppe
Nato a Viterbo Data 01/01/1907
Altezza ND Peso ND
Esordio 12/1/30, Torino-Lazio 1-0 Ruolo Mediano
Nazionale
Pt
Rt
 Esordio
 -
 -
-


 

La Lazio lo scova a Viterbo e lo arruola nelle sue giovanili. Nel 1928-29 fa il suo esordio in prima squadra, in una gara contro il forte Torino e fa subito vedere la sua pasta. Che è quella di un mediano capace di correre instancabilmente per il campo, con una generosità al limite della abnegazione. Certo, il piede non è molto educato, ma l'aiuto che da' ai compagni in difficoltà, basta ed avanza a giustificare la sua presenza. Nella Lazio non ha eccessiva fortuna e nel 1930, viene ceduto al Lecce. E' solo una stagione di transizione, perchè nell'estate del 1931, il Bari, che ha mandato degli osservatori a visionarlo, decide di procedere al suo acquisto. E fa bene, perchè Valenti nelle due stagioni passate coi galletti, gioca con una continuità spaventosa, senza mai sbagliare gara. E anche quando la sua condotta tecnica non è eccezionale, si fa perdonare con una generosità commovente. Dopo il biennio a Bari, risale la penisola e di trasferisce al Brescia, ove conferma tutto quello che si sa di lui. E in una squadra come quella delle rondinelle, sempre alle prese col problema della sopravvivenza, uno come lui è il benvenuto. Per tre anni è un punto di forza della squadra lombarda, poi, nel 1936, si trasferisce alla Sampierdarenese, ove però mostra i primi segni di declino. E' come se all'improvviso pagasse gli sforzi compiuti nel corso della carriera e alla fine della stagione, la dirigenza ligure lo spedisce a Reggio Emilia. Ormai, la sua carriera sta declinando, ancora un paio di stagioni a Rieti e poi arriva il momento di dire basta.

 
 Attenzione. Tutti i diritti sono riservati. Nessuna parte del sito può essere riprodotta neanche in maniera parziale, se non chiedendo espressa autorizzazione. Eventuali trasgressori saranno puniti a norma di legge.