ARCHIVIO STORICO
 HOME

 STORIE

 SQUADRE

 CAMPIONATI

 GIOCATORI

 COPPA ITALIA

 MONDIALI

 BIG MATCH

 COMMUNITY

 LINKS

 CREDITS

 CONTATTI

 



 
   
Anno

Squadra

Serie PT RT
1942-43 Pro Vercelli
C
17
12
1945-46 Pro Vercelli
B/C
21
15
1946-47 Torino
A
3
2
1947-48 Livorno
A
32
14
1948-49 Novara
A
14
4
1949-50 Novara
A
-
-
1950-51 Livorno
B
17
2
1951-52 Reggiana
B
24
10
1952-53 Livorno
C
18
2
1953-54 Molfetta
IV
   
1954-55 Vigevano
IV
   
1955-56 Vigevano
C
9
1
Dati anagrafici
Cognome Tieghi Nome Guido
Nato a Milano Data 01/05/1925
Altezza ND Peso ND
Esordio 12/1/47, Torino-Bari 2-1 Ruolo Attaccante
Nazionale
Pt
Rt
 Esordio
 -
 -
-

 

Attaccante molto potente, ha coraggio e molta forza fisica, per cui non si fa pregare per fare a sportellate coi difensori avversari. Inizia nella Pro Vercelli proprio poco prima che la guerra costringa allo stop il calcio e fa subito vedere buoni numeri. Poi arriva il conflitto e lui sceglie la strada della montagna, arruolandosi tra i partigiani. Quando torna la pace, torna in campo e si conferma nel primo torneo del dopoguerra e a quel punto arriva la chiamata di Novo, alla ricerca di valide alternative da far crescere per il suo Grande Torino. Gioca solo tre gare, segnando però due reti, in quanto Gabetto non perde una battuta e alla fine dell'anno parte in direzione Livorno, ove gioca una ottima annata. Purtroppo, però, non ha una grande tecnica e a poco a poco i limiti in fase di palleggio cominciano a frenarlo. Va al Novara, ma dopo un discreto inizio, viene coinvolto in una falsa accusa riguardante la sua attività di partigiano e finisce in carcere addirittura per 22 mesi. La detenzione in cella lascia i suoi segni e quando torna non è più quello di una volta. La sua avventura nel grande calcio è già finita e negli anni a seguire vedrà declinare una carriera ricca di promesse tra seconda e quarta serie, senza più riuscire a riemergere.

 

 Attenzione. Tutti i diritti sono riservati. Nessuna parte del sito può essere riprodotta neanche in maniera parziale, se non chiedendo espressa autorizzazione. Eventuali trasgressori saranno puniti a norma di legge.