ARCHIVIO STORICO
 HOME

 STORIE

 SQUADRE

 CAMPIONATI

 GIOCATORI

 COPPA ITALIA

 MONDIALI

 BIG MATCH

 COMMUNITY

 LINKS

 CREDITS

 CONTATTI

 



 
   
Anno

Squadra

Serie PT RT
1958-59 Roma A 1 -
1959-60 Sambenedettese B 36 1
1960-61 Foggia B 21 -
1961-62 Modena B 21 -
1962-63 Cosenza B 20 -
1963-64 Cosenza B 7 -
1964-65 ND ND ND ND
1965-66 ND ND ND ND
1966-67 ND ND ND ND
1967-68 ND ND ND ND
Dati anagrafici
Cognome Thermes Nome Maurizio
Nato a Roma Data 07/04/1939
Altezza ND Peso ND
Esordio 2/6/59, Fiorentina-Roma 1-1 Ruolo Mediano
Nazionale
Pt
Rt
 Esordio
 -
 -

-


 

E' uno dei tanti ragazzi romani lanciati in prima squadra dalla Roma sul finire degli anni '50. Alcuni sfondano (De Sisti, Orlando, Menichelli), altri si rivelano inadeguati ad un palcoscenico importante come quello della massima serie. Lui è tra questi ultimi. Mediano non eccessivamente dotato dal punto di vista tecnico, fa il suo esordio nel giugno del 1959, contro la Fiorentina, in una partita che rimarrà la sua unica apparizione in maglia giallorossa. Portato più all'interdizione, che alla costruzione del gioco, ove mostra limiti di palleggio abbastanza evidenti, ben presto le sue lacune tecniche diventano un limite evidente, soprattutto in una squadra piena di fini dicitori usi a dare del tu al pallone. Thermes al massimo può mettere a disposizione polmoni e garretti da faticatore, ma è evidentemente troppo poco per una squadra che nutre dichiarate ambizioni di primato e che può vantare, nello stesso ruolo, giocatori dotati di pedigrèe e tecnica ampiamente migliori. E' la stessa valutazione che fa, del resto, la società, quando si tratta di tirare le somme. Nell'estate del 1959, viene perciò spedito a San Benedetto del Tronto, in serie B, ove diventa una colonna della squadra marchigiana e sfodera una continuità di rendimento sorprendente, dimostrando una certa adattabilità ad un calcio, quello dei cadetti, ove la tecnica molto spesso lascia il posto all'agonismo. E lui, quando c'è aria di battaglia, non si fa certo pregare, aiutando molto la squadra. Considerato che è ancora giovanissimo, c'è da aspettarsi ampi miglioramenti e il Foggia decide di puntare su di lui. Un discreto torneo coi satanelli, segna la sua strada, facendone il tipico giocatore di categoria, di quelli che nella serie cadetta forse non fanno la differenza, ma possono aiutare non poco a mantenere salda la navigazione in un torneo che è sempre molto complicato. Al termine della stagione, passa al Modena, ove ancora una volta conferma di potersi esprimere su buoni livelli di rendimento. Ormai, però, la grande occasione è passata e la serie A può soltanto ammirarla in televisione. Giocherà ancora alcune buone stagioni con la maglia del Cosenza, prima di sparire dal calcio professionistico.

 

 Attenzione. Tutti i diritti sono riservati. Nessuna parte del sito può essere riprodotta neanche in maniera parziale, se non chiedendo espressa autorizzazione. Eventuali trasgressori saranno puniti a norma di legge.