ARCHIVIO STORICO
 HOME

 STORIE

 SQUADRE

 CAMPIONATI

 GIOCATORI

 COPPA ITALIA

 MONDIALI

 BIG MATCH

 COMMUNITY

 LINKS

 CREDITS

 CONTATTI

 



 
   
Anno

Squadra

Serie PT RT
1927-28 Torino
DN
-
-
1928-29 Atalanta
DN
22
-
1929-30 Atalanta
B
33
-
1930-31 Legnano
A
34
1
1931-32 Ambrosiana
A
28
-
1932-33 Bari
A
34
1
1933-34 Lucchese
1°D
24 -
1934-35 Lucchese
B
25 -
1935-36 Lucchese
B
30
-
1936-37 Lucchese
A
22
1
1937-38 Lucchese
A
9
-
Dati anagrafici
Cognome Perduca Nome Antonio
Nato a Casteggio (Pavia) Data 07/05/1905
Altezza ND Peso ND
Esordio 28/9/30, Legnano-Genoa 2-1 Ruolo Terzino
Nazionale
Pt
Rt
 Esordio
 -
 -
-


 

Inizia la sua carriera tardi. A ventitrè anni è ancora al Casteggio, dove lo preleva il Torino. In granata, però, si trova davanti Vincenzi e Martin II, due dei più forti terzini dell'epoca, per cui non trova spazio. Viene ceduto all'Atalanta, ove gioca un grande torneo in Divisione Nazionale, nel corso del quale mette in mostra grande solidità e tenuta difensiva. La conferma, nel successivo torneo di serie B, sempre con gli orobici, spinge il Legnano a dargli fiducia e lui non fa pentire la dirigenza. Gioca tutte le partite, sbagliando pochissimo e mostrando di avere le doti per reggere il confronto col calcio di alto livello. E' duro, non molla mai l'avversario e se possibile non spreca la palla. L'ottima annata col Legnano lo spinge a Milano, sponda nerazzurra, ove si conferma ad ottimi livelli. Alla fine della stagione, però, viene spedito a Bari, ove ancora una volta si conferma tra i migliori terzini del nostro calcio. Ancora una volta, però, viene ceduto, stavolta alla Lucchese, ove trova stabilità. E aiuta la sua squadra nella scalata dalla terza serie alla A. Ove uno come lui, è preziosissimo, con la sua esperienza. Poi, cominciano ad arrivare i primi scricchiolii dovuti all'età che incalza e, nell'estate del 1938 ne prende atto, abbandonando l'attività.


 
 Attenzione. Tutti i diritti sono riservati. Nessuna parte del sito può essere riprodotta neanche in maniera parziale, se non chiedendo espressa autorizzazione. Eventuali trasgressori saranno puniti a norma di legge.