ARCHIVIO STORICO
 HOME

 STORIE

 SQUADRE

 CAMPIONATI

 GIOCATORI

 COPPA ITALIA

 MONDIALI

 BIG MATCH

 COMMUNITY

 LINKS

 CREDITS

 CONTATTI

 



 
   
Anno

Squadra

Serie PT RT
1945-46 Pro Vercelli
B/C
18
-
1946-47 Pro Vercelli
B
25
1
1947-48 Pro Vercelli
B
33
-
1948-49 Pro Vercelli
C
38
-
1949-50 Novara
A
17
2
1950-51 Novara
A
36
3
1951-52 Sampdoria
A
38
-
1952-53 Sampdoria
A
31
3
1953-54 Juventus
A
18
-
1954-55 Juventus

A

16

2

1955-56 Juventus

A

29

1

1956-57 Juventus

A

14

1

1957-58 Palermo
B
22
-
Dati anagrafici
Cognome Oppezzo Nome Guglielmo
Nato a Balzola (Alessandria) Data 11/06/1926
Altezza 1,77 Peso 75
Esordio 13/11/49, Novara-Venezia 5-1 Ruolo Mediano
Nazionale
Pt
Rt
 Esordio
 -
 -
-

 

Mediano di tipica scuola piemontese, cresce nella Pro Vercelli, ove gioca una serie di ottime annate nelle categorie inferiori. Duro, come tutti i mediani della scuola in cui si è formato, ma anche bravino dal punto di vista tecnico e in possesso di un ottimo tiro dalla distanza, che in un calcio già improntato al difensivismo come il nostro, non guasta mai. Nell'estate del 1949, arriva la grande occasione, con il Novara. Nei due anni successivi, diventa una colonna della squadra e fa convergere sulla sua persona le attenzioni di molti clubs che vanno per la maggiore. La spunta la Sampdoria, la squadra dei milionari, come è stato soprannominato il sodalizio nato dalla fusione di Andrea Doria e Sampierdarenese, che non lesina nei piani di potenziamento della rosa. Coi doriani, Oppezzo conferma ciò che si sapeva di lui. In pratica, non sbaglia una partita, il suo rendimento medio è altissimo, tanto che entra nel giro azzurro, anche se non riuscirà mai a vestire la maglia della selezione maggiore e dovrà contentarsi di disputare una sola partita coi cadetti. Nell'estate del 1953, è la Juventus ad interessarsi a lui e la trattativa va a buon fine. In bianconero, però, la concorrenza è forte e a volte gli tocca guardare la gara dalla tribuna. In pratica si trasforma in un rincalzo di lusso, anche se nella stagione 1955-56 riesce a tornare in pianta stabile tra i titolari. L'età avanza e nell'estate del 1957, viene ceduto al Palermo, in serie B, ove in pratica termina la sua carriera.

 
 Attenzione. Tutti i diritti sono riservati. Nessuna parte del sito può essere riprodotta neanche in maniera parziale, se non chiedendo espressa autorizzazione. Eventuali trasgressori saranno puniti a norma di legge.