ARCHIVIO STORICO
 HOME

 STORIE

 SQUADRE

 CAMPIONATI

 GIOCATORI

 COPPA ITALIA

 MONDIALI

 BIG MATCH

 COMMUNITY

 LINKS

 CREDITS

 CONTATTI

 



 
   
Anno

Squadra

Serie PT RT
1955-56 Casale IV 32 16
1956-57 Alessandria B 34 11
1957-58 Roma A 5 -
1958-59 Spal
A
21 9
1959-60 Spal
A
33 12
1960-61 Inter A 24 5
1961-62 Inter A 12 4
1962-63 Inter A 4 -
1963-64 Messina A 26 2
1964-65 Messina A 15 -
Dati anagrafici
Cognome Morbello Nome Egidio
Nato a Balzola (Alessandria) Data 19/08/1936
Altezza 1,69 Peso 72
Esordio 29/9/57, Torino-Roma 0-0 Ruolo Ala
Nazionale
Pt
Rt
 Esordio
 -
 -
-


 

Ala rapida e guizzante, si afferma giovanissimo nelle file del Casale che lo cede all'Alessandria nell'estate del 1956, finanziandosi in tal modo tutta la campagna acquisti. I piemontesi, a loro volta non debbono pentirsi di simile investimento: il piccolo attaccante di Balzola, infatti, anche in serie B conferma il suo fiuto della rete, tanto da indurre la Roma, alla ricerca di giovani di valore da far crescere all'ombra dei suoi campioni, a portarlo nella capitale, spendendo dieci volte la cifra che i grigi avevano cacciato l'anno prima. Purtroppo, in giallorosso Morbello non ha fortuna: chiuso da giocatori molto più affermati, viene chiamato poche volte in campo pagando in maniera salata la mancanza di continuità. Il suo problema più grosso, è una certa immaturià tecnica che lo porta a commettere errori in fase di palleggio, anche se poi si riscatta in parte con il coraggio e l'aggressività. Al termine dell'anno, la dirigenza romanista decide perciò di spedirlo a Ferrara, ove Mazza si sta specializzando nel rigenerare giocatori che sembrano in fase di crisi. E' proprio quello che accade con Morbello: nelle due stagioni estensi, ritorna l'ala tutto pepe di due anni prima e fornisce una validissima mano alla Spal, guadagnandosi così la chiamata a Milano, sponda nerazzurra. A Milano, alle dipendenze di Helenio Herrera, continua a sciorinare ottime partite nel primo campionato, per poi essere messo un poco in disparte nel 1961-62. Non ha però perso il vizio del goal, tanto da segnare quattro reti nelle sole dodici partite in cui viene chiamato in campo. Nella terza stagione, purtroppo, entra in piena crisi: Herrera lo schiera solo quattro volte e, come è prevedibile, Morbello perde quella fiducia che per un attaccante è sempre fondamentale. Da quel momento, non riuscirà più a riprendersi, neanche quando passa al Messina, entrando così nella zona d'ombra della carriera.

 
 Attenzione. Tutti i diritti sono riservati. Nessuna parte del sito può essere riprodotta neanche in maniera parziale, se non chiedendo espressa autorizzazione. Eventuali trasgressori saranno puniti a norma di legge.