ARCHIVIO STORICO
 HOME

 STORIE

 SQUADRE

 CAMPIONATI

 GIOCATORI

 COPPA ITALIA

 MONDIALI

 BIG MATCH

 COMMUNITY

 LINKS

 CREDITS

 CONTATTI

 



 
   
Anno

Squadra

Serie PT RT
1935-36 Fano
1936-37 Bologna
A
4
1
1937-38 Juventus
A
28
4
1938-39 Juventus
A
24
3
1939-40 Venezia
A
25
5
1940-41 Triestina
A
28
5
1941-42 Triestina
A
26
4
1942-43 Triestina
A
17
5
1945-46 Brescia
A
25
9
1946-47 Brescia
A
34
6
1947-48 Brescia
B
30
7
1948-49 Pro Sesto
B
28
8
1949-50 Palazzolo
C
30
7
1950-51 Palazzolo
C
28
8
1951-52 Palazzolo
C
30
7
Dati anagrafici
Cognome De Filippis Nome Lodovico
Nato a Ancona Data 22/12/1915
Altezza 1,70 Peso 68
Esordio 21/2/37, Samp-Bologna 2-2 Ruolo Ala
Nazionale
Pt
Rt
 Esordio
 -
 -
-

 

Il Bologna lo preleva a Fano, ove si è fatto notare come uno dei giovani più promettenti della sua categoria. Coi felsinei, però, le sue possibilità di impiego sono molto ridotte. E' quello infatti, lo squadrone che tremare il mondo fa e un ragazzo in corso di formazione ha poche occasioni di farsi valere. Quando viene spedito in campo, però, non delude, tanto che è la Juventus ad interessarsi a lui. In bianconero, nel biennio successivo, gioca molto. E' un alta molto vivace, forse non eccezionale dal punto di vista tecnico, ma concreta. E all'occorrenza, può anche giocare al centro dell'attacco, grazie ad un fisico non proprio da peso piuma. Non è altissimo, ma è molto robusto, e questo gli consente di reggere le cariche degli avversari. Nell'estate del 1939, si sposta a Venezia, sempre in serie A e in laguna conferma di poter reggere il passo con il calcio dei grandi. Alla fine della stagione, riparte e si sposta a Trieste, ove si ferma nel triennio che precede la sospensione dei campionati e dove continua a far vedere buone cose e una discreta capacità di saper convertire in rete le occasioni che gli capitano sul piede. Alla ripresa, veste la maglia del Brescia e proprio con le rondinelle da' il meglio di sè. In tre stagioni, infatti mette a segno ben ventidue reti, di cui quindici in serie A, e diventa una colonna della squadra lombarda. L'età che avanza, non gli impedisce di giocare un altro ottimo torneo in serie B, a Sesto, prima di andare a monetizzare in provincia, col Palazzolo, gli ultimi scampoli di una buona carriera.

 

 Attenzione. Tutti i diritti sono riservati. Nessuna parte del sito può essere riprodotta neanche in maniera parziale, se non chiedendo espressa autorizzazione. Eventuali trasgressori saranno puniti a norma di legge.