ARCHIVIO STORICO
 HOME

 STORIE

 SQUADRE

 CAMPIONATI

 GIOCATORI

 COPPA ITALIA

 MONDIALI

 BIG MATCH

 COMMUNITY

 LINKS

 CREDITS

 CONTATTI

 



 
   
Anno

Squadra

Serie PT RT
1929-30 Udinese
1°D
1
-
1939-31 Udinese
B
20
ND
1931-32 Udinese
B
29
9
1932-33 Udinese
1°D
23
16
1933-34 Padova
A
24
2
1934-35 Padova
B
28
18
1935-36 Lazio
A
6
2
1936-37 Lazio
A
11
3
1937-38 Torino
A
9
2
1938-39 Torino
A
6
1
1939-40 Udinese
B
32
25
1940-41 Udinese
B
32
17
1941-42 Udinese
B
20
3
1942-43 Udinese
B
3
4
1944 Udinese
A
10
4
1945-46 Udinese
B/C
18
8
1946-47 Udinese
B
30
9
1947-48 Udinese
B
1
-
Dati anagrafici
Cognome D'Odorico Nome Walter
Nato a Udine Data 04/09/1913
Altezza ND Peso ND
Esordio 10/9/33, Padova-Torino 1-0 Ruolo Attaccante
Nazionale
Pt
Rt
 Esordio
 -
 -
-

 

Comincia a giocare in alcune squadre rionale di Udine, per poi passare all'Udinese allo scoccare dei sedici anni. Lajos Czejzler lo adocchia subito e lo fa esordire in prima squadra, con ottima risposta. Si mette presto in luce come grande promessa e per farsi notare ancora di più, indossa un basco comprato ad una bancarella romana, alla mode dei sudamericani. Nel 1933, passa al Padova e fa il suo esordio nella massima serie. Segna solo due reti, ma la stoffa dell'attaccante di razza si vede comunque. E, infatti, nell'anno successivo prende a segnare da ogni posizione, tanto da convincere la Lazio di Gualdi, che sta approntando uno squadrone, a puntare su di lui. Bravo tecnicamente, è dotato di ottimo gioco aereo ed è praticamente l'inventore del goal di testa in tuffo. A Roma diventa una riserva di lusso e in due anni gioca appena diciassette gare, mettendo a segno cinque reti. Fa però parte della Nazionale universitaria e nel 1936 entra nella rosa che vince il titolo olimpico a Berlino. Nell'estate del 1937, viene ceduto al Torino e anche in granata gioca poco, quindici gare in due anni, condite da tre reti. La sua carriera non decolla e, lui ne prende nota. Quando arriva una offerta di lavoro da Udine, decide di tornare a casa e di giocare per divertimento con la squadra della sua città, anche se lo più che bene, se si considera che in due tornei di serie B, segna quarantadue reti, Forse se qualcuno avesse creduto maggiormente in lui, la sua carriera avrebbe preso un altra piega, ma ormai poco importa. Continua a giocare sino al 1947-48, per poi lasciare l'attività e dedicarsi ad altro.

 

 Attenzione. Tutti i diritti sono riservati. Nessuna parte del sito può essere riprodotta neanche in maniera parziale, se non chiedendo espressa autorizzazione. Eventuali trasgressori saranno puniti a norma di legge.