ARCHIVIO STORICO
 HOME

 STORIE

 SQUADRE

 CAMPIONATI

 GIOCATORI

 COPPA ITALIA

 MONDIALI

 BIG MATCH

 COMMUNITY

 LINKS

 CREDITS

 CONTATTI

 

LE CARRIERE DI MIGLIAIA DI GIOCATORI

E' quasi impossibile trovare dati su giocatori che hanno calcato i palcoscenici della massima serie magari per una sola partita. E magari lo hanno fatto decine e decine di anni fa, quando non esistevano gli album della Panini a riportare i dati. Qui puoi trovarli. Non tutti forse, ma di moltissimi di loro puoi trovare tutti i dati. Suddivisi per nome.

Il calcio italiano non è fatto soltanto dai grandi campioni e dai loro straordinari gesti tecnici. Per un fromboliere come Gigi Riva capace di sfondare le reti avversarie con i suoi tiri potentissimi e di deliziare per tanti anni la tifoseria cagliaritana, vi sono centinaia di giocatori che hanno soltanto sfiorato la massima ribalta della serie A e che pochissimi appassionati ricordano, magari soltanto per una rete clamorosamente sbagliata o per una giocata non proprio esaltante. Per non parlare dei tanti stranieri arrivati sui nostri campi, molto spesso accompagnati da grandi referenze e che, purtroppo, pur dotatissimi dal punto di vista tecnico e arrivati in Italia dopo aver esaltato le folle del loro paese natale, non hanno mai sfondato a causa delle difficoltà incontrate nell'approccio con un calcio difficile come quello italiano. A simbolo di questi sfortunati potremmo eleggere uno dei più grandi bidoni che il calcio romano abbia mai avuto la sventura di ammirare, quel Provvidente che sbarcato nei pressi del Colosseo e dopo aver sbandierato le straordinarie imprese compiute nel corso di un passato calcistico che lo aveva visto militare in squadroni come Boca Juniors e Flamengo, fu ribattezzato Provolone dagli impietosi aficionados giallorossi che intesero così bollare la sua contiguità con una pippaggine da campetto di periferia. A consolazione del povero Provvidente, rimane solo da ricordare che la leggenda del nostro massimo torneo è fatta anche di grandi fallimenti e che il suo non fu, putroppo, nè il primo, nè, tantomeno, l'ultimo.
Tra le migliaia di carriere complete (o quasi, visto che che il nostro è un lavoro in progress) che compongono questa sezione puoi trovare Riva e Provvidente, oltre a migliaia di altri calciatori che hanno giocato almeno una partita in serie A. Tutto in un archivio che non teme confronti e che è il frutto di anni di ricerche certosine che hanno portato alla ricostruzione di una buona parte del calcio pionieristico oltre che di quello moderno. A te non resta che cercare il giocatore che desideri in base ai criteri coi quali abbiamo diviso la ricerca: nome o ruolo del giocatore.


Nome Stai cercando un giocatore di cui conosci solo il nome e vorresti conoscerne anche i dati anagrafici e le prodezze, anno per anno, squadra per squadra? Qui puoi trovare tutti i dati che ti servono. Dalla A di Aballay alla Z di Zucca, passando per i vari Alzani, Amadei, Azzini, Andrian, Arangelovich, Bacigalupo, Badiali, Begnini, Bonomi, Busani, Cassano, Capitanio, Ciferri, Chellini, De Manzano, Dugoni, Duo, Eberle, Engel, Emoli, Fasanelli, Ferrari, Formentin, Fusco, Gabriotti, Gariboldi, Guglielmoni, John Hansen, Invernizzi, Ispiro, Janich, Kazianka, Korostelev, Lamon, Liedholm, Mazzola, Meazza, Nekadoma, Nigiotti, Olivieri, Olmi, Parena, Perati, Puppo, Quaresima, Realini, Rebuzzi, Rigamonti, Salar, Sallustro, Tansini, Tieghi, Urilli, Vincenzi, Vollono e Zennaro. Tutte le carriere, con tutti i dati, o quasi, in rigoroso ordine alfabetico.


Ruolo Cerchi un portiere come Zoff, Bugatti o Costagliola? Un centravanti come Amadeo Amadei o Guglielmo Gabetto? O magari vorresti avere tutte le informazioni possibili su un centromediano del calcio pionieristico come il grande Fulvio Bernardini, quello che dava "scola all'argentini" come declamava la famosa Canzone di Testaccio? O una mezzala come Bulgarelli, il grande Onorevole Giacomino che fece innamorare il pubblico bolognese? In questa sezione troverai tutti i giocatori, uno per uno, suddivisi per ruolo: portiere, terzini, mediani, centromediani, liberi, ali, interni, centravanti e jolly. Tanto per farti un'idea di come il calcio italiano si è evoluto nel corso dei decenni passando dal Metodo dei primi anni, al Sistema che caratterizzò il Grande Torino, al catenaccio di cui furono celebrati alfieri Alfredo Foni, Helenio Herrera e il " paron" Nereo Rocco, alla zona di Liedholm e al calcio totale di Sacchi. Tanti stili e tecniche di gioco per un solo, vero, obiettivo: buttare quella maledetta palla in fondo al sacco avversario...