ARCHIVIO STORICO
 HOME

 STORIE

 SQUADRE

 CAMPIONATI

 GIOCATORI

 COPPA ITALIA

 MONDIALI

 BIG MATCH

 COMMUNITY

 LINKS

 CREDITS

 CONTATTI

 



 
   
Anno

Squadra

Serie PT RT
1934-35 Foggia B 29 -
1935-36 Foggia B 34 1
1936-37 Spal C 24 3
1937-38 Spa C 29 3
1938-39 Spal B 33 5
1939-40 Ferrara C 21 4
1940-41 Bologna A 10 -
1941-42 Pro Patria B 34 1
1942-43 Pro Patria B 32 3
1945-46 Padova A 31 -
1946-47 Padova A 21 1
Dati anagrafici
Cognome Boniforti Nome Arturo
Nato a Saronno (Varese) Data 06/01/1912
Altezza ND Peso ND
Esordio 23/2/41, Atalanta-Bologna 2-0 Ruolo Mediano
Nazionale
Pt
Rt
 Esordio
 -
 -
-

 

Fratello del più noto Enrico, terzino di Milan e Juventus, inizia a farsi notare nel Foggia. Mediano ordinato, tenace, preciso e capace di scaricare il contachilometri nel corso della partita, dalla Puglia si trasferisce in Emilia, alla Spal, ove diventa un punto di forza. Con gi estensi, disputa tre tornei, tra serie C e B, che lo mettono in grande evidenza come elemento di sicuro rendimento. Lo notano gli osservatori del Bologna, alla ricerca di giocatori in grado di poter fungere da riserva, ma capaci all'occorrenza di sostituire degnamente i titolari e i felsinei procedono al suo acquisto. E fanno bene, perchè nel torneo 1940-41, che si conclude col sesto scudetto vinto, Boniforti ha la ventura di sostituire il grande Andreolo in un ruolo fondamentale come quello di centromediano, per il quale servono doti tecniche non indifferenti. Lui si applica al massimo, per cercare di non far rimpiangere il più illustre compagno, e in parte ci riesce. Sarà quello il punto più alto della sua carriera. Al termine della stagione, infatti, viene spedito a Busto Arsizio, ove gioca due ottimi tornei di serie B, prima che la guerra costringa la Federazione a sospendere i campionati. Quando riprende l'attività, per lui è ormai troppo tardi.

 

 Attenzione. Tutti i diritti sono riservati. Nessuna parte del sito può essere riprodotta neanche in maniera parziale, se non chiedendo espressa autorizzazione. Eventuali trasgressori saranno puniti a norma di legge.