ARCHIVIO STORICO
 HOME

 STORIE

 SQUADRE

 CAMPIONATI

 GIOCATORI

 COPPA ITALIA

 MONDIALI

 BIG MATCH

 COMMUNITY

 LINKS

 CREDITS

 CONTATTI

 



 
   
Anno

Squadra

Serie PT RT
1930-31 Juventus

A

1 -
1931-32 Juventus

A

-

-

1932-33 Juventus

A

- -
1933-34 Anconitana

1°D

26

-

1934-35 Anconitana

1°D

32 -
1935-36 Juventus

A

-

-

1936-37 Juventus

A

- -
1937-38 Juventus

A

21

-

1938-39 Juventus

A

15 -
1939-40 Juventus

A

21

-

1940-41 Juventus

A

25 -
1941-42 Torino

A

26

-

1942-43 Torino

A

17 -
1944 Torino

A

7

-

1945-46 Torino

A

- -
1946-47 Alessandria

A

30

-

1947-48 Cesena

C

30 -
1948-49 Cesena

C

28

-

Dati anagrafici
Cognome Bodoira Nome Alfredo
Nato a Mathi Canavese (Torino) Data 30/08/1911
Altezza ND Peso ND
Esordio 28/06/31, Livorno-Juventus 1-1 Ruolo Portiere
Nazionale
Pt Rt  Esordio
 -  - -

 

E' universalmente noto per il suo soprannome: "Pinza". Che, è facile capirlo, sta ad indicare lo spessore inusitato delle sue mani e il modo con il quale usa artigliare il pallone. Si forma nelle giovanili della Juventus e fa in tempo ad esordire nel 1930-31, contribuendo in tal modo al primo scudetto del quinquennio dorato della società bianconera. Poi, per due anni, di lui non si sente parlare, anche in porta c'è un mostro sacro come Combi. Viene spedito a fare esperienza ad Ancona, ove disputa con ottima resa, due tornei di Prima Divisione, la serie C dell'epoca, che convince la dirigenza a riportarlo a casa. Ove dovrà aspettare due lunghi anni, prima di rivedere il campo. E' un portiere affidabile, non molto alto, come del resto i portieri dell'epoca, ma ha un fisico solido. Buon senso del piazzamento e regolarità di rendimento, sono i suoi pregi. Nelle stagioni che precedono la guerra, riesce a trovare sempre più spazio nella Juventus, prima di essere ceduto, insieme a Gabetto, al Torino di Novo, che sta iniziando proprio in quel momento a costruire la sua leggenda. Nei due tornei che precedono l'arrivo della guerra sul suolo italico, gioca da titolare, ma quando arriva Valerio Bacigalupo, a guerra ultimata, non c'è più spazio per lui, che decide perciò di andare ad Alessandria, ove gioca da titolare la sua ultima stagione nel grande calcio, prima di terminare la carriera in serie C, a Cesena.

 

 Attenzione. Tutti i diritti sono riservati. Nessuna parte del sito può essere riprodotta neanche in maniera parziale, se non chiedendo espressa autorizzazione. Eventuali trasgressori saranno puniti a norma di legge.