ARCHIVIO STORICO
 HOME

 STORIE

 SQUADRE

 CAMPIONATI

 GIOCATORI

 COPPA ITALIA

 MONDIALI

 BIG MATCH

 COMMUNITY

 LINKS

 CREDITS

 CONTATTI

 



 
   
Anno

Squadra

Serie PT RT
1927-28 Cremonese DN 2 -
1928-29 Cremonese DN 15 1
1929-30 Cremonese A 31 2
1930-31 Roma A 27 1
1931-32 Roma A 34 1
1932-33 Roma A 30 1
1933-34 Roma A 24 -
1934-35 Roma A 24 1
1935-36 Sampierdarenese A 23 4
1936-37 Sampierdarenese A 25 4
1937-38 Milan A 2 -
1938-39 Liguria
A
27 2
1939-40 Liguria
A
23 3
1940-41 Savona B 13 3
1941-42 Lucchese
B
18 3
1942-43 Cremonese B 10
-
Dati anagrafici
Cognome Bodini Nome Renato
Nato a Cremona Data 01/10/1909
Altezza ND Peso ND
Esordio 6/10/29, P.Patria-Cremonese 4-2 Ruolo Terzino
Nazionale
Pt
Rt
 Esordio
 -
 -
-

 

Renato Bodini, ovvero il torello della Canzone di Testaccio. Formatosi calcisticamente alla Cremonese, la squadra della sua città che in quel lasso di tempo milita nella massima serie, si mette ben presto in luce come uno dei migliori terzini italiani attirando su di sé le attenzioni di molti osservatori. E' proprio la Roma ad aggiudicarsene le prestazioni nel 1930-31, scegliendolo per far coppia con "Scrucchia" De Micheli. Come il suo compagno di reparto, non è un fenomeno dal punto di vista tecnico, ma l'esuberanza del suo gioco, l'intensità che lo caratterizza e la fisicità con la quale cerca di intimidire l'avversario diretto, colpiscono enormemente la tifoseria testaccina, incarnando al meglio la voglia di far risultato che anima la Roma nelle partite casalinghe. E' dotato in particolare di una stangata micidiale da lontano e proprio con questa attitudine, risolve più di una contesa nel corso della sua carriera. Non riesce mai a vestire la maglia della Nazionale, ma rimane a lungo uno dei migliori difensori del massimo torneo dell'epoca, giostrando con una continuità di rendimento notevole. Dopo l'avventura romana, cinque stagioni sempre giocate su alti livelli, tocca altre tappe nella massima serie (Sampierdarenese, Milan e Liguria), sempre caratterizzate da un gioco all'inglese che colpisce molto le tifoserie, per poi dare gli ultimi calci di nuovo in quella Cremonese che lo aveva lanciato nel grande football.

 

 Attenzione. Tutti i diritti sono riservati. Nessuna parte del sito può essere riprodotta neanche in maniera parziale, se non chiedendo espressa autorizzazione. Eventuali trasgressori saranno puniti a norma di legge.