ARCHIVIO STORICO
 HOME

 STORIE

 SQUADRE

 CAMPIONATI

 GIOCATORI

 COPPA ITALIA

 MONDIALI

 BIG MATCH

 COMMUNITY

 LINKS

 CREDITS

 CONTATTI

 



 
   
Anno

Squadra

Serie PT RT
1950-51 Lecce
C
33 -
1951-52 Lecce
C
33 1
1952-53 Spal
A
26
-
1953-54 Spal
A
34
2
1954-55 Inter
A
30
1
1955-56 Triestina
A
33
-
1956-57 Inter
A
30
-
1957-58 Inter
A
19
-
1958-59 Triestina
A
31
-
1959-60 Roma
A
4
-
Dati anagrafici
Cognome Bernardin Nome Giorgio
Nato a Bonassola (La Spezia) Data 24/04/1929
Altezza ND Peso ND
Esordio 16/11/52, Sampdoria-Spal 2-2 Ruolo Centromediano
Nazionale
Pt
Rt
 Esordio
 -
 -
-

 

Si rivela nel Lecce, in terza serie, ove disputa due stagioni di alto livello, proponendosi come uno dei giovani emergenti del nostro calcio. Centromediano duro, ma anche dotato di discreta tecnica, sa spezzare il gioco avversario e far ripartire il proprio con indubbia abilità. Quando la sua crescita sembra farsi esponenziale, viene acquistato dalla Spal di Mazza, sempre alla ricerca di giovani da svezzare e rivendere a cifre enormemente maggiorate. A Ferrara si conferma ad alti livelli, senza risentire del salto di categoria e l'Inter punta su di lui per sostituire il grande Attilio Giovannini, dopo che a lungo è stato in procinto di passare alla Lazio. Una buona stagione in nerazzurro, non vale però a convincere del tutto l'ambiente, per cui arriva la cessione alla Triestina, ove ancora una volta giostra ai consueti livelli di rendimento. Da quel momento è un tourbillon di trasferimenti tra Milano e Trieste, sino al 1959, quando è la Roma a puntare su di lui. Forse sarebbe il caso di ripensare al fatto che l'Inter non ha mai risolto il dubbio, indice di una mancanza di personalità e dalla difficoltà, chiara ormai, per lui di ambientarsi in una metropoli, ma alla Roma di quegli anni, la ponderatezza sembra proprio difettare. Forse, si spera in una ulteriore evoluzione o nella sua definitiva maturità. Nella capitale, però, non riesce mai a trovare il filo del discorso. Viene chiamato soltanto quattro volte in campo, senza mai riuscire a far vedere il suo reale valore, tanto che Roma diventa la pietra tombale della sua carriera ad alto livello.

 

 Attenzione. Tutti i diritti sono riservati. Nessuna parte del sito può essere riprodotta neanche in maniera parziale, se non chiedendo espressa autorizzazione. Eventuali trasgressori saranno puniti a norma di legge.