ARCHIVIO STORICO
 HOME

 STORIE

 SQUADRE

 CAMPIONATI

 GIOCATORI

 COPPA ITALIA

 MONDIALI

 BIG MATCH

 COMMUNITY

 LINKS

 CREDITS

 CONTATTI

 



 
   
Anno Squadra Serie PT RT
1958-59 Como

B

- -
1959-60 Como

B

-

-

1960-61 Como

B

24 -
1961-62 Udinese

A

24

2

1962-63 Udinese

B

37 1
1963-64 Padova

B

30

1

1964-65 Padova

B

35 -
1965-66 Brescia

A

33

-

1966-67 Venezia

A

26 1
1967-68 Venezia

B

28

-

1968-69 Venezia

C

19 3
Dati anagrafici
Cognome Beretta Nome Candido
Nato a Brescia Data 09/12/1941
Altezza 1,70 Peso 71
Esordio 27/8/61, Udinese-Roma 1-3 Ruolo Mezzala
Nazionale
Pt
Rt
 Esordio
 -
 -
-

 

E' il classico interno che serve ad equilibrare la squadra, quello che ha meno classe del regista e meno corsa del mediano, ma che serve a tenere unita e corta la squadra, unendo fosforo e fatica. Inizia a giocare nel Como e si mette subito in evidenza per senso tattico e intelligenza di gioco. Viene messo in lista per la squadra giovanile che dovrÓ partecipare alle Olimpiadi di Roma del 1960, ma poi viene scartato. Il suo problema Ŕ che il tipo di gioco che fa, non salta agli occhi come quello di un Rivera. E' prezioso, va a vantaggio della squadra, ma alla fine della partita le sue giocate difficilmente si ricordano. Dopo Como, va ad Udine, ove fa il suo debutto in serie A. Lui gioca bene, ma la squadra Ŕ ormai in caduta libera e al termine dell'anno retrocede. Un ottimo torneo di serie B, convince il Padova a puntare su di lui e non delude. Dopo un biennio all'Appiani, ritorna nella massima serie, a Brescia, per poi spostarsi a Venezia, ove compie l'ultima parte del suo tragitto agonistico. La soliditÓ del suo gioco Ŕ sempre preziosa, ma la capacitÓ di corsa sta cominciando a scemare e il suo raggio di azione si circoscrive notevolmente. Dopo tre anni in laguna, decide che Ŕ arrivato il momento di dire basta.

 

 Attenzione. Tutti i diritti sono riservati. Nessuna parte del sito può essere riprodotta neanche in maniera parziale, se non chiedendo espressa autorizzazione. Eventuali trasgressori saranno puniti a norma di legge.