ARCHIVIO STORICO
 HOME

 STORIE

 SQUADRE

 CAMPIONATI

 GIOCATORI

 COPPA ITALIA

 MONDIALI

 BIG MATCH

 COMMUNITY

 LINKS

 CREDITS

 CONTATTI

 



 
   
Anno

Squadra

Serie PT RT
1926-27 Alba Audace
DN
11
-
1927-28 Roma
DN
6
-
1928-29 Roma
DN
30
-
1929-30 Roma
A
34
-
1930-31 Fiorentina
B
33
-
1931-32 Fiorentina
A
33
-
1932-33 Fiorentina
A
34
-
1933-34 Fiorentina
A
24
-
1934-35 Pisa
B
23
-
1935-36 Pisa
B
33
-
1936-37 Pisa
B
27
-
Dati anagrafici
Cognome Ballante Nome Bruno
Nato a Tivoli (Roma) Data 15/04/1906
Altezza ND Peso ND
Esordio 6/10/29, Alessandria-Roma 3-1 Ruolo Portiere
Nazionale
Pt
Rt
 Esordio
 -
 -
-

 

Bruno Ballante, ovvero "er mejo portiere der mondo", come usa simpaticamente definirsi nei rapporti con la tifoseria e con la stampa. Sicuramente non è il miglior portiere del mondo e lo sa bene, altrettanto certamente è un discreto estremo difensore, come dimostrano le oltre 100 gare disputate nella categoria maggiore e una serie di campionati professionistici nel corso dei quali esprime un rendimento più che discreto. Di lui rimane un aneddoto divertentissimo, legato al regalo di un orologio da parte di un estimatore: quando gli chiedono se sia un cadeau, lui risponde che è un Omega!
Formatosi nell'Alba Audace, nel 1927-28 viene chiamato a far parte del primo manipolo di giocatori che debbono difendere la maglia della neonata Roma. In quel primo torneo, Ballante si vede preferire spesso il più esperto Rapetti, ma si prende una bella rivincita difendendo la porta nel corso della Coppa Coni, primo trofeo terminato nella bacheca giallorossa. L'anno successivo, Garbutt decide di puntare in maniera risoluta su di lui e il portiere di Tivoli si distingue per il coraggio col quale si butta nelle pericolose mischie che si accendono di volta in volta nella sua area di rigore e per una continuità di rendimento che ne fa un estremo difensore molto affidabile. Anche nel torneo successivo, Burgess gli consegna la maglia da titolare, che Ballante onora con la consueta bravura, ma alla fine della stagione la dirigenza decide di puntare su altri cavalli. Sta cominciando l'era del grande Guido Masetti e a Ballante non resta che emigrare a Firenze, ove i viola cercano un portiere in grado di sostenere nel modo più valido un torneo complicato come quello cadetto. 
A Firenze, rimane per ben quattro stagioni e con la maglia viola, disputa la bellezza di 91 gare nella massima serie, diventando uno dei beniamini della tifoseria gigliata. L'ultima parte della sua carriera, ha ancora la Toscana come teatro, precisamente Pisa, ove Ballante gioca tre stagioni in cadetteria, meritandosi la fiducia dei tecnici che di volta in volta lo hanno alle loro dipendenze
.

 

 Attenzione. Tutti i diritti sono riservati. Nessuna parte del sito può essere riprodotta neanche in maniera parziale, se non chiedendo espressa autorizzazione. Eventuali trasgressori saranno puniti a norma di legge.