ARCHIVIO STORICO
 HOME

 STORIE

 SQUADRE

 CAMPIONATI

 GIOCATORI

 COPPA ITALIA

 MONDIALI

 BIG MATCH

 COMMUNITY

 LINKS

 CREDITS

 CONTATTI

 

LA STORIA DELLE SQUADRE ROMANE

La rivalità più accesa del nostro calcio è quella tra le due squadre di Roma. La Lazio nasce nel 1900, la Roma 27 anni dopo, ma già l'atto di nascita dei giallorossi pone le due squadre in aperto conflitto. Dal primo derby alla retrocessione della Roma, dalla Cassa del Mezzogiorno alla vicenda Selmosson, dalla Lazio di Maestrelli alla Roma di Liedholm, andiamo a rivivere le tappe di una stracittadina infinita.

Tutta la storia di una società nata nel 1927 con il preciso intento di spezzare il monopolio sino ad allora esercitato dalle ricche società del Nord e per dare alla Capitale un'unica squadra che riunisse entusiasmi ed energie sino ad allora disperse in un nugolo di squadre di non eccelsa caratura. Andiamo a rivivere tutte le fasi di una storia incredibile e piena di fascino, dall'arrivo del grande Fulvio Bernardini alla nascita di Testaccio, dalla fuga di Guaita, Scopelli e Stagnaro che impedì alla Roma di vincere uno scudetto pronosticato dagli osservatori dell'epoca come sicuro, alla conquista del primo titolo tricolore in una Italia ormai alle prese con la guerra, dalla caduta in serie B alla rinascita effetto del piano Sacerdoti, dalla nascita della Rometta all'avvento di Dino Viola, sino all'epoca Sensi che vede una società ormai in linea con le big del calcio mondiale. Facciamoci guidare per mano da campioni straordinari come Masetti, Costantino, Amadei, Broneè, Venturi, Galli, Ghiggia, Selmosson, Schiaffino, Manfredini, Da Costa, De Sisti, Rocca, Cordova, Pruzzo, Ancelotti, Falcao e tutti gli altri che hanno fatto della Roma una delle società più note nell'universo calcistico. Perchè come dicono i suoi tifosi più sfegatati, la Roma non si discute, si ama.
Clicca qui per andare alla storia della Roma.

In una fredda mattina del gennaio 1900, alcuni ragazzi romani decidono di fondare una società sportiva che permetta loro di partecipare ad una corsa podistica. E' la Società Podistica Lazio, poi diventata Società Sportiva, proprio quella Lazio che tra mille cadute e resurrezioni è riuscita a diventare sotto la guida di Sergio Cragnotti una delle società più affermate e organizzate del calcio italiano ed internazionale. Andiamo a conoscere nel dettaglio le vicende sportive che hanno caratterizzato la sua storia, dalle prime partitelle in Piazza d'Armi alle ripetute finali nazionali per la conquista del titolo ottenute negli anni '20, dalla costruzione della Rondinella (contraltare biancoceleste a Testaccio) all'arrivo del grande Ezio Sclavi, dalla vicenda Bernardini all'epoca di Piola, dalla difesa di ferro al disastro finanziario di Tessarolo che condusse per la prima volta la Lazio in serie B, dalla rinascita con Lenzini alla conquista dell'incredibile primo scudetto da parte della brigata condotta da Maestrelli, dagli scandali del calcioscommesse alla rinascita venuta con Calleri e perfezionata con Cragnotti, in un turbine di avvenimenti ed emozioni che hanno scandito la storia biancoceleste lungo tutto l'arco del secolo.
Clicca qui per andare alla storia della Lazio.

LA STORIA DELLE SQUADRE MILANESI

Il Milan nasce nel 1899, l'Inter nel 1908 da una costola dei rossoneri. A dare il la alla scissione di una cinquantina di soci milanisti è la decisione di escludere i giocatori stranieri da parte della dirigenza. Da quel momento Milano si ritrova due squadroni. L'Inter caratterizza buona parte del periodo precedente alla guerra, il Milan torna a vincere solo col trio Gre-No-Li. Due modi di intendere il calcio, per una unica grande storia.

La storia del Milan, trionfo per trionfo. Dalla nascita, avvenuta in un giorno imprecisato del dicembre 1899, al grande Milan degli esordi, capace di contrastare il Genoa e di vincere tre titoli, al piccolo Milan degli anni tra le due guerre incapace di reggere alla evoluzione professionistica del calcio italiano e la concorrenza della più dinamica Inter. Passando per la impetuosa rinascita degli anni '50, grazie alla presenza del celebre trio svedese formato da Gren, Liedholm e Nordhal, per i trionfi in Italia e in campo internazionale che videro protagonisti fuoriclasse inarrivabili come Pepe Schiaffino, Dino Sani, Josè Altafini e Gianni Rivera, la serie B susseguente allo scandalo del calcioscommesse e arrivando al ciclo presieduto da Berlusconi. La storia affascinante di una delle società più famose del mondo, partita per partita, campione per campione.
Clicca qui per andare alla storia del Milan.

Nel 1908 una cinquantina di soci del Milan, capeggiati dal pittore Muggiani, decidono di non accodarsi alla decisione della maggioranza, tesa ad escludere gli stranieri dalle attività sociali e fondano l'Internazionale Football Club. E' l'inizio di una storia fatta di trionfi e di grandi personaggi. Basti pensare al Balilla, al secolo Peppino Meazza, uno dei maggiori fuoriclasse mai espressi dal nostro calcio, a Istvan Nyers, "Le grand Etienne", straordinario fromboliere apolide scappato dall'Est Europa prima che la Cortina di Ferro si chiudesse, a Sandrino Mazzola, figlio del grande Valentino e degno prosecutore di una storia familiare senza eguali, a Luisito Suarez, sopraffino regista spagnolo dell'Inter euromondiale di Helenio Herrera. Sono solo alcuni dei grandi personaggi di una squadra sempre caratterizzata da quel cosmopolitismo che spinse Muggiani e gli altri ad uscire dal Milan, per non doversi piegare a quello che vedevano come un ripiegamento culturale.
Clicca qui per andare alla storia dell'Inter.

LA STORIA DI NAPOLI, GENOA, SAMPDORIA E FIORENTINA

Le vicende romanzesche di alcune delle squadre più seguite del calcio italiano. Il Genoa, fu la prima grande del calcio italiano, la Fiorentina ebbe una nascita tranquilla, come il Napoli, ma molto meno tranquilla è stata, nel corso dei decenni, la vita di società che hanno segnato molte delle pagine più belle del calcio italiano. E che proprio per questo continuano ad avere un grande seguito di tifosi...

La storia del Napoli, dalla nascita ad oggi. Andiamo a conoscere i personaggi che hanno fatto grande il Napoli, da Ascarelli al Comandante, Achille Lauro, dal mitico Attila Sallustro, a Jeppson, il primo colpo ultramilionario del calcio italiano, passando per Pesaola, Sivori, Vinicio, Bugatti, Juliano e i tanti altri assi che hanno fatto sognare per decenni la tifoseria più calda d'Italia. Senza naturalmente dimenticare il Pibe de Oro, al secolo Diego Armando Maradona, l'uomo che è riuscito finalmente a coronare il sogno cullato da intere generazioni di tifosi napoletani, lo scudetto. Sino al fallimento che sembrava aver distrutto le fondamenta di una società nata per far parte dell'elitè del nostro calcio e che gestioni dissennate avevano cancellato dalla geografia del calcio che conta.
Clicca qui per andare alla storia del Napoli.

Tutte le vicende che hanno contribuito a costruire la leggenda del Genoa, la prima grande del calcio italiano. Dalla nascita, avvenuta nel 1893, ad opera di un gruppo di cittadini britannici, al primo scudetto conquistato in un giorno, dallo squadrone degli anni '20, alla prima retrocessione, passando per le vicende di una società passata dal sogno della stella all'incubo della serie C, sino ai fasti di Spinelli e alle avventurose peripezie dell'era Preziosi che hanno portato nel volgere di una estate dalla serie A alla serie C. Sempre però con l'immutato affetto di una tifoseria caldissima che non ha mai mancato di far sentire il suo sostegno agli eredi dei grandissimi Burlando, Levratto e de Prà. 
Clicca qui per andare alla storia del Genoa.

Nasce nel 1946-47, la Sampdoria, a seguito della fusione tra Andrea Doria e Sampierdarenese. E' la logica conclusione di una valutazione dell'impossibilità di avere ben tre squadre genovesi nel calcio che conta e porta finalmente la Superba ad avere una rivalità estremamente sentita tra un Genoa in grande difficoltà, dopo i fasti dei decenni precedenti e una Sampdoria che viene subito ribattezzata il "club dei milionari" per le ingenti risorse economiche che la portano ben presto nelle posizioni di vertice del nostro calcio. Da Bassetto a Baldini, da Gei a Fattori, passando per i vari Skoglund, Cucchiaroni, Bernasconi, Ocwirk, Firmani, sino ai campioni dei giorni nostri, si dipana la storia spesso affascinante di una delle maglie più belle e caratteristiche del calcio italiano. 
Clicca qui per andare alla storia della Sampdoria.

Una nascita tranquilla, una storia tempestosa. Dalle prime partite nelle serie minori toscane, alle prodezze di Petrone, dalla serie B al primo trionfo in Coppa Italia. La storia di una delle grandi storiche del nostro calcio si snoda attraverso i tremori del dopoguerra e la grande squadra costruita da Befani e Bernardini, sino al secondo scudetto, agli anni della Fiorentina ye'-ye', all'era Pontello, al disastro di Cecchi Gori. E passa per le vicende di grandissimi personaggi come Julinho, Montuori, De Sisti, Chiarugi, Antognoni, Baggio, Batistuta e i tanti altri assi che hanno contribuito a scrivere una delle leggende più durature del calcio italiano.
Clicca qui per andare alla storia della Fiorentina.

GRANDE TORINO E NAZIONALE

Il romanzo del Grande Torino, la squadra più bella mai apparsa sui nostri campi e quella della Nazionale, l'unica per la quale i tifosi di tutta Italia si ritrovano compatti. Due vicende unite da un filo rosso, quella terribile tragedia di Superga che, nel maggio del 1949 distrusse il Torino di Ferruccio Novo e privò il calcio italiano di molti dei suoi più celebrati campioni, sino alla ricostruzione e ai trionfi degli ultimi decenni.

La storia del Grande Torino, la squadra che la tragedia di Superga ha sottratto alla storia e consegnato alla leggenda. Tutte i fatti che hanno segnato la vicenda della squadra più forte mai espressa dal calcio italiano, a partire dall'avvento di Ferruccio Novo, l'uomo che ha costruito con grande acume un complesso praticamente imbattibile e capace di vincere cinque scudetti consecutivi. L'arrivo di Mazzola e Loik, l'adozione del Sistema, le sventagliate di reti rifilate alle squadre concorrenti, i trionfi, il ritratto di una serie di straordinari campioni conosciuti e stimati in tutto il mondo in un'epoca nella quale i mezzi di comunicazione di massa erano ancora in embrione, nelle cronache dell'epoca. Qui potrai trovare tutto sulla storia di una squadra incredibile che ancora oggi, a distanza di oltre mezzo secolo dal terribile schianto sul muraglione di Superga, è uno dei simboli dell'Italia sportiva.
Clicca qui per andare alla storia del Grande Torino.

La storia della Nazionale di calcio, dalla nascita ad oggi. Le tappe che hanno costruito la leggenda degli azzurri e che li hanno portati ad essere una delle squadre più blasonate del mondo. Dall'adozione dell'azzurro ai due titoli consecutivi della squadra di Vittorio Pozzo, dalla sciagura di Superga che privò la selezione italiana dei suoi migliori elementi alla crisi del successivo ventennio, dall'Europeo del 1968 ai pomodori del dopo Messico sino alla conquista del quarto titolo mondiale nel corso dell'ultima estate, passando per il terzo titolo vinto in Spagna dalla squadra di Bearzot. Con il profilo statistico di tutti i giocatori che hanno indossato la casacca azzurra.
Clicca qui per andare alla storia della Nazionale.