ARCHIVIO STORICO
 HOME

 STORIE

 SQUADRE

 CAMPIONATI

 GIOCATORI

 COPPA ITALIA

 MONDIALI

 BIG MATCH

 COMMUNITY

 LINKS

 CREDITS

 CONTATTI

 

LA STORIA DEI CAMPIONATI, TABELLINO PER TABELLINO

Ti serve il tabellino completo di una partita giocata in Serie A dal 1929 ad oggi? Desideri sapere chi ha vinto la classifica dei marcatori nel 1935-36 o negli anni pioneristici del nostro calcio? Qui puoi trovare tutte le informazioni che vuoi per una ricostruzione estremamente accurata di tutte le vicende del calcio italiano dalle origini ad oggi.

La ricostruzione del calcio italiano dalle origini ad oggi attraverso risultati e tabellini completi di: Campionato /Coppa Italia/ Coppa dei Campioni/ Coppa delle Coppe/ Coppa UEFA. Una vertiginosa cavalcata a ritroso nel tempo per conoscere nel dettaglio le tappe attraverso le quali il calcio italiano è diventato un fenomeno di costume capace di scandire le giornate di milioni di appassionati in tutto il paese, tanto da far scrivere nel 1934 allo scrittore e accademico d'Italia Massimo Bontempelli un saggio sul tifo delle platee italiane e da farlo diventare un assiduo frequentatore di Testaccio. Ma non solo gli accademici si sono interessati di calcio se solo si pensa alle connotazioni politiche che ebbero i successi della nostra Nazionale ai Mondiali del 1934 e del 1938 e la retorica che su di esse costruì il regime fascista.

LE CARRIERE DI MIGLIAIA DI GIOCATORI

A volte non ti basta sapere notizie dei giocatori più famosi della tua squadra, ma vorresti conoscere anche quelle che riguardano magari atleti che dopo una partita in serie A sono scomparsi dalla ribalta e non hanno sfondato. E sono veramente tanti, coloro che hanno fatto perdere rapidamente le proprie tracce. Qui puoi trovare ciò che cerchi!

Anno per anno, la carriera di migliaia di giocatori di quello che è definito il campionato "più bello del mondo". E se vuoi sapere direttamente i dati di un giocatore particolare, puoi passare senza indugio alla pagina della ricerca giocatori. Perchè per essere il perfetto tifoso delineato da Bruno Roghi nel suo decalogo, bisogna sapere tutto in modo da poter dare una buona interpretazione della lista di trasferimento. Ecco quella giusta: "Quando un giocatore della squadra cara al tifoso va a prestare i suoi servigi in un'altra squadra, è un'ingrato. A lui il disprezzo, a lui i fischi. Quando un giocatore abbandona una determinata squadra per prestare i suoi servigi nella squadra del tifoso, è un idolo nuovo. A lui il benvenuto, a lui gli osanna. Il dirigente di società che ha comperato un giocatore sul mercato delle liste di trasferimento dice che sono dei professionisti. Il dirigente che ha venduto dice che sono dei mercenari." Ti ricorda qualcosa?

LA STORIA DELLE SQUADRE

Il Grande Torino e la Nazionale italiana, la Roma e la Lazio, la Fiorentina e il Genoa, il Napoli, Juve, Milan, Inter e tante altre. Qui puoi trovare, raccontate nel dettaglio, le vicende storiche delle principali società che hanno fatto grande nel corso dei decenni il calcio italiano, portandolo ad essere un vero e proprio fenomeno di costume.

Vuoi conoscere in maniera approfondita la storia delle maggiori società italiane? Clicca qui, troverai tutto su Juventus, Milan, Inter, Roma, Torino, Lazio, Bologna, Fiorentina e molte altre. Dai litigi in casa bianconera che portarono alla nascita del Torino, alla fusione in lieta amicizia delle squadre capitoline che dette luogo alla Roma, dai primi freddi giorni di febbraio che videro alcuni ragazzi romani decidere di formare la Lazio per poter sfogare la loro voglia di pratica sportiva, al distacco di alcuni soci dalla casa madre milanista per formare l'Inter. Aneddoti su aneddoti, fatti, campioni, dirigenti e tifoserie delle più note società italiane in una cavalcata lunga un secolo. Il mito di Testaccio e quello della Rondinella, i primi teppisti da stadio e le prime avvisaglie di una violenza endemica che già negli anni del pionierismo costringeva gli arbitri a minacciare lo sciopero. Le tre gare in un giorno disputate dalla Lazio in Toscana per onorare un invito della Lega regionale e il professionismo degli assi odierni, la diatriba tra fautori dell'ideale olimpico e coloro che invece avevano individuato nel professionismo il motore primo dell'evoluzione calcistica sin nei lontani anni '20, il primo massiccio arrivo di oriundi, assi e bidoni, e l'autarchia decisa dopo la sconfitta coi Ridolini coreani, la querelle tra Metodisti e Sistemisti e il calcio totale di Sacchi.