ARCHIVIO STORICO
 HOME

 STORIE

 SQUADRE

 CAMPIONATI

 GIOCATORI

 COPPA ITALIA

 MONDIALI

 BIG MATCH

 COMMUNITY

 LINKS

 CREDITS

 CONTATTI

 



 
   
Anno

Squadra

Serie PT RT
1937-38 Perugia
1°D
   
1938-39 Perugia
C
   
1939-40 Perugia
C
   
1940-41 Perugia
C
   
1941-42 Roma
A
20
-
1942-43 Roma
A
20
1
1944 Roma   10
2
1945 Roma
A
14
-
1945-46 Roma
A
26
1
1946-47 Roma
A
38
2
1947-48 Roma
A
35
1
1948-49 Roma
A
36
5
1949-50 Roma
A
30
-
1950-51 Reggina
C
36
3
1951-52 Chinotto Neri
IV
   
1952-53 Chinotto Neri
C
   
Dati anagrafici
Cognome Andreoli Nome Sergio
Nato a Capranica (Viterbo) Data 03/05/1922
Altezza 1,70 Peso 73
Esordio 4/1/42, Liguria-Roma 0-3 Ruolo Terzino
Nazionale
Pt
Rt
 Esordio
 -
 -
-

 

Sergio Andreoli è una delle maggiori rivelazioni del torneo 1941-42, quello che porta la Roma alla conquista del suo primo scudetto. Viene scovato al Perugia da Schaffer, al quale piace subito l'impeto con cui affronta gli avversari e approfitta dell'infortunio occorso ad Acerbi dopo nove giornata per entrare nella squadra titolare e non uscirvi più. La sua esuberanza fisica, il vigore con cui affronta la contesa e l'atteggiamento spavaldo con cui usa sottomettere l'avversario, si sposano al meglio con lo stile riflessivo di Brunella e consentono alla Roma di cementare al meglio la linea dei terzini posta a protezione di Masetti. In un referendum del Littoriale, indetto al termine della stagione per stabilire i migliori giocatori del campionato per ogni ruolo, figura al quarto posto, risultato estremamente lusinghiero per un atleta che nessuno sino ad allora conosceva e testimonianza della bontà della sua annata. La continuità di rendimento e l'attaccamento alla maglia, gli consentono di ritagliarsi un posto privilegiato nel cuore di una tifoseria che ama da sempre l'atteggiamento testaccino che è il marchio di fabbrica del suo gioco. Dopo la guerra rimane stabilmente nella rosa di prima squadra e riesce a distinguersi anche in mezzo alla confusione tecnica che si sta impadronendo dell'ambiente giallorosso, ove la fedeltà al Metodo che aveva consentito di vincere il campionato 1941-42, impedisce il passaggio risoluto al più moderno Sistema, con conseguenze tecniche gravissime.

 

 Attenzione. Tutti i diritti sono riservati. Nessuna parte del sito può essere riprodotta neanche in maniera parziale, se non chiedendo espressa autorizzazione. Eventuali trasgressori saranno puniti a norma di legge.