ARCHIVIO STORICO
 HOME

 STORIE

 SQUADRE

 CAMPIONATI

 GIOCATORI

 COPPA ITALIA

 MONDIALI

 BIG MATCH

 COMMUNITY

 LINKS

 CREDITS

 CONTATTI

 



 
   
Anno

Squadra

Serie PT RT
1931-32 Torino

A

2 -
1932-33 Torino

A

-

-

1933-34 Torino

A

- -
1934-35 Torino

A

8

-

1935-36 Livorno

B

15 -
1936-37 Lazio

A

-

-

1937 Gymnasia

A

2 -
1938 Gymnasia

A

-

-

1938-39 Dop. FIAT

C

26 2
1940-41 Legnano C 24 5
Dati anagrafici
Cognome Agosto Nome Pepito
Nato a Buenos Aires (Argentina) Data 22/01/1914
Altezza ND Peso ND
Esordio 22/5/32, Torino-Roma 2-1 Ruolo Centromediano
Nazionale
Pt
Rt
 Esordio
 -
 -
-

 

E' uno dei tanti ragazzi cresciuti nei vivai del Sud America che arrivano nel nostro paese, approfittando della legislazione sugli oriundi, cioè su coloro che sono nati in quel continente da genitori italiani. Ne arrivano veramente tanti, nel corso degli anni '30, tra le proteste delle varie federazioni che si vedono praticamente spogliate di giocatori sui quali avevano investito e, naturalmente, non tutti sono campioni. Agosto, di sicuro, non lo è. Centromediano di scuola argentina, portato perciò più ad impostare il gioco che a distruggerlo, trova un posto nel Torino, ove riesce a giocare dieci partite in quattro anni e facendo tanta tribuna. E' molto giovane e la dirigenza granata aspetta, prima di formulare un giudizio definitivo su di lui. Quando però diventa chiaro che non è all'altezza della massima serie, Agosto viene mandato a Livorno, in serie B. Ove riesce a giocare con un minimo di continuità in più, senza però mostrare grandissimi progressi. Nell'estate del 1936, si trasferisce a Roma, sulla sponda biancoceleste del Tevere, per quella che è la sua ultima possibilità di rimanere nel calcio dei grandi. Fallisce anche quella e finisce ai margini della prima squadra. Nell'anno successivo, fa il percorso a ritroso e va a giocare al Gymnasia, ove si fa onore per un biennio, tanto da decidere di tornare in Italia. Per lui si parla di un ingaggio al Bologna o all'Ambrosiana, ma poi la realtà è molto più prosaica: va al Dopolavoro FIAT, dopo avere rifiutato l'offerta del Milan, per poter rimanere a Torino ove ha un negozio di camicie di lusso.

 

 Attenzione. Tutti i diritti sono riservati. Nessuna parte del sito può essere riprodotta neanche in maniera parziale, se non chiedendo espressa autorizzazione. Eventuali trasgressori saranno puniti a norma di legge.