ARCHIVIO STORICO
 HOME

 STORIE

 SQUADRE

 CAMPIONATI

 GIOCATORI

 COPPA ITALIA

 MONDIALI

 BIG MATCH

 COMMUNITY

 LINKS

 CREDITS

 CONTATTI

 



 
   
Anno

Squadra

Serie PT RT
1936-37 Fanfulla
C
28
-
1937-38 Fanfulla
C
28
-
1938-39 Fanfulla
C
28
-
1939-40 Roma
A
28
-
1940-41 Roma
A
28
-
1941-42 Roma
A
9
-
1942-43 Roma
A
12
-
1945-46 Fanfulla
B/C
12
-
1946-47 Fanfulla
B
23
-
1947-48 Olubra
C
12
-
Dati anagrafici
Cognome Acerbi Nome Mario
Nato a Lodi Data 01/07/1913
Altezza ND Peso ND
Esordio 17/9/39, Roma-Bologna 2-0 Ruolo Terzino
Nazionale
Pt
Rt
 Esordio
 -
 -
-

 

Soprannominato "Maghin" dai compagni di squadra, Mario Acerbi svolge il suo apprendistato calcistico nel Fanfulla, dove si mette in mostra come difensore estremamente roccioso e determinato, segnalandosi come una delle maggiori promesse del campionato cadetto. Le sue doti non passano inosservate, tanto che la Roma, alla ricerca di elementi giovani con cui cominciare un nuovo ciclo, si interessa a lui e procede al suo acquisto. Arriva a Roma proprio mentre sta per entrare nel pieno della maturità agonistica. Nelle prime due annate, si conquista subito il posto da titolare, proprio grazie alla decisione con la quale usa puntare il suo avversario e conquistare il pallone, usando prevalentemente il sinistro, il suo piede naturale. L'intensità del suo gioco, si sposa alla perfezione con la calma che invece caratterizza il gioco del suo compagno di reparto, Brunella, dando corpo ad una coppia di terzini estremamente affidabile, che dona ampie garanzie all'allenatore. Nel torneo 1941-42 comincia ancora una volta da titolare, e sempre col consueto ottimo rendimento, ma dopo sole nove giornate si infortuna e deve lasciare il posto al giovane Andreoli, un altro che in quanto a determinazione ed esuberanza fisica non scherza. Da quel momento non rientra più in squadra ed è costretto ad assistere da spettatore alle evoluzioni dei compagni che stanno volando verso un clamoroso ed inaspettato scudetto. E anche nell'anno successivo è costretto a fungere da riserva per la coppia ormai inamovibile formata da Brunella ed Andreoli. Il momento migliore della sua carriera può dirsi ormai passato e Acerbi, dopo la fine della guerra, decide di tornare dove era cresciuto, al Fanfulla, per dispensare gli ultimi scampoli della sua aggressività.

 

 Attenzione. Tutti i diritti sono riservati. Nessuna parte del sito può essere riprodotta neanche in maniera parziale, se non chiedendo espressa autorizzazione. Eventuali trasgressori saranno puniti a norma di legge.